Come nascono le rughe?

Come nascono le rughe?

Sintomo di invecchiamento? No, le rughe non sono soltanto un processo naturale del nostro corpo che invecchia. Anche i movimenti stessi dei muscoli del viso – che producono le espressioni – producono le rughe. Ma una delle cause è la lunga e continua esposizione al sole.

Insomma, come nascono le rughe del nostro viso? Ecco le cause che le producono.

Le cause che portano alla formazione delle rughe

Vediamo ora nel dettaglio quali sono tutti i fattori che causano le rughe nel nostro corpo.

  • Età: è facile immaginare che la nostra pelle, con l’avanzare dell’età, perda elasticità e diventi più fragile. Il grasso stesso, negli strati più profondi della pelle, diminuisce, causando flaccidità e cedimenti e rendendo le pieghe della pelle più pronunciate.
  • Esposizione ai raggi ultravioletti del sole: la radiazione solare accelera il processo di invecchiamento della pelle e la conseguente formazione di rughe. Perché avviene questo? Perché la luce ultravioletta distrugge il tessuto connettivo della pelle, quindi le fibre di collagene e l’elastina. Venendo a mancare il tessuto connettivo, la pelle perde la sua flessibilità.
  • Mancanza di sonno: dormire il giusto numero di ore aiuta il corpo a rilassarsi e a rigenerarsi. E anche la pelle beneficia del sonno. La mancanza di sonno altera il pH della pelle. Durante il sonno, poi, il corpo espelle le tossine.
  • Fumo: perché fumare fa male alla nostra pelle? Il fumo influisce sull’ossigenazione della pelle, rendendola povera di vitamine, nutrienti e minerali. Il fumo inoltre distrugge il collagene e l’elastina, specialmente se si è fumatori incalliti.
  • Stress: aumenta il livello di colesterolo, che impedisce alla pelle di trattenere tutta l’umidità di cui ha bisogno per restare idratata.
  • Espressioni facciali: come abbiamo accennato, le espressioni sono prodotte dai muscoli del viso, dai loro movimenti, che creano dei solchi nella pelle, dapprima sottili e temporanei, ma che si approfondiscono con il passare degli anni, diventando permanenti.
  • Secchezza della pelle: spesso è anche l’ambiente di vita causa secchezza delle pelle. È quindi importante mantenerla idratata con creme nutrienti.

Hai problemi di rughe? Leggendone le cause, a quali le attribuisci?

Quanti tipi di rughe esistono?

Quanti tipi di rughe esistono?

Oggi voglio parlarti di rughe. Sono una parte naturale del nostro corpo, eppure non le accettiamo, perché sono segni di invecchiamento della pelle, ma non solo. Già dai 20 anni le donne iniziano a preoccuparsi delle rughe e si informano su prodotti e trattamenti cosmetici per farle sparire.

Prima di trovare il modo per combatterle, dobbiamo conoscerle a fondo. Di norma le rughe si sono sempre suddivise in 2 grandi categorie:

  1. Rughe dinamiche: sono prodotte dai continui movimenti facciali, che creano sulla pelle delle pieghe, dei solchi.
  2. Rughe statiche: si formano quando la pelle, perdendo elasticità e collagene, si affloscia.

I 4 tipi di rughe

Sì, ben 4! Oggi è nata una nuova classificazione delle rughe.

  1. Linee increspate atrofiche: nascono quando la pelle perde collagene ed elasticità e la cute si rilassa. La causa principale è l’esposizione al sole, perché i raggi UV liberano i radicali liberi che combattono il collagene e l’elastina, rendendo la pelle meno compatta. Ecco perché è importante proteggere la propria pelle dal sole.
  2. Pieghe elastiche permanenti: sono linee che si formano in zone in cui la pelle assume naturalmente delle pieghe, come la base del collo, le labbra e le guance, e con l’età diventano permanenti. Tendono ad accentuarsi con una ripetuta esposizione ai raggi solari, ma anche il fumo è uno dei fattori che porta all’approfondimento di queste rughe.
  3. Linee di espressione dinamiche: sono rughe formate dalle normali espressioni facciali, insieme alla perdita di elasticità della pelle. Appaiono sulla fronte, a forma di zampe di gallina attorno agli occhi e agli angoli della bocca. Sono dovute ai movimenti dei muscoli facciali e, a meno che tu non voglia vivere senza alcuna espressione sul tuo volto, non puoi farne a meno.
  4. Pieghe gravitazionali: con l’avanzare dell’età la pelle si flette, perdendo collagene ed elastina, allontanandosi dal muscolo sottostante e creando pieghe, particolarmente evidenti su collo, guance e mento, ma possono comparire ovunque sul nostro corpo. Le zone del corpo che ricevono una maggiore esposizione alla luce del sole hanno una rugosità più forte.

Vuoi combattere le rughe?

Prima di tutto dobbiamo conoscerne le cause. Chiamami per un consulto e troveremo il trattamento cosmetico più adatto.

Le cause della cellulite

Le cause della cellulite

Quante volte hai sentito parlare di problemi di cellulite? Ma che cos’è realmente la cellulite?

È una condizione localizzata della pelle, che provoca un aspetto irregolare, a fossette, detto a “buccia d’arancia”. Si tratta di cellule adipose che si espandono raggruppandosi sotto la pelle, creando dei rigonfiamenti, e di bande fibrose che invece si muovono perpendicolarmente sotto la pelle, creando delle arricciature.

Le zone maggiormente colpite sono i glutei e le cosce, ma la cellulite può arrivare anche in altre aree del tuo corpo, come fianchi, addome e seno.

Devi però sapere che la cellulite non è una malattia, ma soltanto un inestetismo, un aspetto comune che si verifica almeno nell’80-90% delle donne e nel 10% degli uomini.

Cosa devi sapere sulla cellulite

Esistono 4 fasi di sviluppo della cellulite:

  1. Fase iniziale (o edematosa): è una fase reversibile. C’è un aumento dell’acido ialuronico e l’aspetto a “buccia d’arancia” appare soltanto pizzicando delicatamente la pelle.
  2. Fase fibrosa: appaiono piccoli noduli e il tessuto connettivo perde elasticità, ma è ancora uno stadio reversibile. L’aspetto irregolare della pelle è adesso evidente.
  3. Fase sclerotica molle: i noduli si sono ingranditi e induriti. La pelle appare senza tono, l’aspetto a “buccia d’arancia” è molto accentuato. A questo punto è difficile intervenire.
  4. Fase sclerotica: la cellulite si è aggravata, i noduli sono più voluminosi e c’è anche un aumento del dolore in quelle aree. È ormai uno stadio irreversibile.

Le cause della cellulite

Abbiamo detto prima che la cellulite è provocata da un accumulo di cellule di grasso sotto la pelle. Con l’età la pelle, diventando più sottile e perdendo elasticità, rende più visibile la cellulite.

Ma quali sono le cause? Le cause della cellulite possono essere diverse:

  • predisposizione
  • aumento o perdita di peso
  • cambiamenti ormonali
  • gravidanza
  • dieta povera
  • stile di vita malsano o sedentario
  • accumulo di tossine

Si può eliminare la cellulite?

Se sei in una delle prime 3 fasi descritte sì. Nel prossimo articolo ti parlerò dei trattamenti contro la cellulite che potrai avere nel nostro centro estetico.

Hai la pelle secca o disidratata?

Hai la pelle secca o disidratata?

Iniziamo a rispondere con un’altra domanda:

È possibile avere la pelle grassa e secca allo stesso tempo? Certamente, la pelle grassa non è necessariamente idratata, ma può essere secca, disidratata, appunto.

Ci sono diversi fattori che contribuiscono a rendere la nostra pelle secca, come per esempio bere poco, non proteggere la pelle dal freddo o dal sole, non applicare lozioni dopo la doccia. Vediamo innanzitutto la differenza fra pelle secca e pelle disidratata.

Pelle secca e pelle disidratata: differenze a confronto

  • Pelle secca: si definisce pelle secca una pelle che non produce abbastanza sebo dalle ghiandole sebacee. Se la produzione di sebo è eccessiva, allora avremo la pelle grassa.
  • Pelle disidratata: è una condizione particolare della pelle dovuta alla mancanza di acqua. La pelle ha strati di cellule a base d’acqua. Questi strati sono protetti dallo strato corneo superiore, che mantiene appunto l’idratazione della pelle.

Che cosa significa tutto questo?

Se la nostra pelle non ha acqua sufficiente a restare idratata, allora produce più sebo per proteggersi. E immagini già la conseguenza: pelle grassa… e secca!

Come scoprire se hai la pelle disidratata

Vuoi sapere come capire se la tua pelle è disidratata? Quando la pelle è disidratata, perde elasticità, diventa tesa. Anche sentirla più secca del normale è un segno della perdita di idratazione.

Un altro modo per scoprire se la tua pelle è disidratata è pizzicare con delicatezza la pelle del dorso della tua mano. Provaci. Fa sì di prendere un centimetro circa di pelle e poi rilasciala. Se la pelle tornerà nella sua posizione immediatamente, allora non è disidratata, altrimenti hai bisogno di idratarla.

Il tuo obiettivo, quindi, è mantenere costante l’idratazione della tua pelle. Una crema idratante è una buona soluzione. Ma cerca una crema adatta alla tua pelle: secca o grassa.

Se vuoi avere consigli più specifici per la tua pelle, non esitare a chiamarmi o passa a trovarmi al mio centro estetico.

Cosa devi sapere sulle rughe

Cosa devi sapere sulle rughe

A nessuno piacciono le rughe: cerchiamo di combatterle con lozioni e creme e interventi vari, ma è importante conoscerne le cause, per poterle prevenire e trattare le rughe nel modo più adeguato.

Intanto dobbiamo dire che esistono due tipi rughe: dinamiche e statiche.

  1. Le rughe dinamiche si formano a causa dei continui movimenti muscolari del volto.
  2. Le rughe statiche possono essere ereditarie o dovute a fattori ambientali o ad abitudini personali.

Le rughe non sono sempre un segno dell’età

Possono anche dipendere dall’eccessiva esposizione al sole, specialmente durante l’estate al mare e senza un’idonea protezione contro i raggi solari. Possono esser causate anche da frequenti espressioni facciali.

Inoltre lo stress contribuisce alla formazione delle rughe. Un forte stress porta ad accigliare lo sguardo e ad altri movimenti dei muscoli facciali.

Il fumo accelera la formazione delle rughe

È risaputo che il fumo invecchia la pelle, ma sai perché? Il fumo toglie ossigeno al sangue, fondamentale per una pelle sana. Inoltre costringe i vasi sanguigni, riducendo ulteriormente l’afflusso di sangue alle cellule della pelle.

Infine immette nel sangue sostanze chimiche nocive, che attaccano il collagene e l’elastina, proteine vitali per l’elasticità della pelle, che quindi inizia a cedere.

Come prenderti cura della pelle per evitare o ridurre le rughe

  • Mantieni la pelle sempre idratata: lo dicono gli esperti, bisogna bere molta acqua. L’acqua rende la pelle morbida ed elastica.
  • Evita il cibo spazzatura: quantità eccessive di zucchero attivano la cosiddetta glicazione, che indurisce le proteine, compreso il collagene e l’elastina.
  • Mangia frutta e verdura con antiossidanti: come gli spinaci e i peperoni rossi, i lamponi e i mirtilli, che proteggono la pelle rendendola più sana e combattono i radicali liberi.
  • Mangia frutta e verdura con vitamina E: olio extravergine di oliva e olive, mandorle, pinoli, latticini, pomodori, broccoli.
  • Mangia frutta e verdura con vitamina C: uva, agrumi, fragole, kiwi, melone, rucola, cavoli, prezzemolo, lattuga, sedano.

Hai problemi di rughe?

Passa a trovarci al nostro centro estetico e parlaci del tuo problema. Troveremo una soluzione adatta per prevenire o ridurre le rughe.

Hai davvero bisogno di un lifting?

Hai davvero bisogno di un lifting?

La volta scorsa abbiamo parlato di come affrontare i primi segni d’invecchiamento della pelle: prendersi cura ogni giorno del nostro corpo aiuta a prevenire i cosiddetti segni dell’età. Ma è anche vero che oltre i 40 anni la pelle inizia a perdere la sua elasticità e iniziano a formarsi pieghe sotto le palpebre, sulla mascella e sul collo e rughe attorno alla bocca.

Risolviamo con un bel lifting? È davvero la soluzione adatta per apparire più giovani?

Che cos’è realmente un lifting?

L’obiettivo del lifting chirurgico, o ritidectomia, è di dare al viso e al collo un aspetto più giovanile, rimodellando la parte inferiore del volto rimuovendo la pelle in eccesso: la classica pelle flaccida attorno alla mascella o le rughe intorno a bocca e naso o la pelle cascante sotto il mento e nel collo.

Stiamo quindi parlando di un intervento chirurgico, anche se effettuato con anestetici e in regime ambulatoriale. La prima domanda che devi porti quindi è: “Sono davvero decisa a fare un lifting completo al mio viso?”.

4 domande da porti prima di affidarti al lifting

  1. Hai aspettative realistiche? Vuoi cancellare qualche ruga qui e là o hai esigenze più particolari, per esempio ringiovanire di 20 anni?
  2. Hai problemi con l’anestesia? Il lifting, come sai, è un vero intervento chirurgico.
  3. E ancora: hai paura di sottoporti a un intervento? Non tutte sono felici e tranquille di andare “sotto ai ferri”.
  4. Hai soldi da spendere? Un lifting completo del viso può costarti anche 5-6000 euro. Pensaci bene.

Hai davvero bisogno di un lifting completo?

Negli ultimi anni i trattamenti estetici del viso hanno fatto grandi progressi, così che in molti casi non c’è assolutamente bisogno di ricorrere alla chirurgia.

Puoi ricorrere, per esempio, ai trattamenti antirughe per gli occhi, o ad altre procedure cosmetiche, come i trattamenti laser per viso e collo o altri rimedi estetici e non chirurgici per la pelle.

Chiediti quindi prima di tutto qual è il tuo vero problema. Poi contattami e ne parleremo insieme per trovare la soluzione più adatta a risolverlo.

5 CONSIGLI PER AFFRONTARE L’AUTUNNO

5 CONSIGLI PER AFFRONTARE L’AUTUNNO

Buongiorno a tutte! 🙂 Sono mancata per un pò di tempo…l’estate è il periodo che si lavora di più e tra i vari appuntamenti ed i corsi di aggiornamento…non ho avuto molto tempo per scrivere. Ma eccomi qui di nuovo a darti consigli, spero preziosi :-). Chi mi conosce lo sa, io amo, adoro letteralmente l’autunno!  Con le sue mille sfumature di colori caldi e profondi, quella particolare atmosfera che ti coglie spesso a fissare le foglie che, cadendo ricoprono il terreno creando meravigliosi tappeti naturali. Le temperature si abbassano, le giornate si accorciano e noi ci sentiamo più spossati e con meno voglia di fare. Per il nostro corpo questo cambio di temperatura può essere un piccolo trauma perchè non riusciamo ad abituarci in maniera graduale. A risentirne maggiormente sono la nostra bellezza e la salute. Quindi oggi voglio darti qualche prezioso consiglio per affrontare al meglio questo periodo:

1) Fai scorta degli ultimi raggi di sole che stimolano la produzione di serotonina, un vero e proprio antidepressivo naturale. Fai delle meravigliose passeggiate.

2) Stai attenta all’alimentazione, scegli piatti leggeri, soprattutto la sera, anche se il freddo ti porta a desiderare cibi ricchi di calorie

 

salad-791891_1920

3) Dormi almeno 8 ore a notte. Questo non ti sarà difficile, perchè in autunno il divano diventa il nostro migliore amico 🙂

4) Cura la tua pelle in modo da farla respirare togliendo tutte le tossine. In questo caso ti consiglio il nostro trattamento all’ossigeno ozono Exa..http://labellezzachevorrei.blogspot.it/2013/12/per-un-viso-sempre-giovane-punta.htm

5) L’ultimo consiglio, va bene in realtà per tutte le stagioni ed è: prendersi del tempo per sè. Non mi stancherò mai di dirtelo. Leggi un libro, bevi una tisana con un’amica, fai un massaggio rilassante, quello che vuoi…ma ritagliati un’ora, lontana dallo stress e dalle responsabilità.

 

book-1760998_1920

Spero di esserti stata utile e ti aspetto al prossimo articolo.

Un abbraccio

Monia

 

 

STIAMO CERCANDO TE! :-)

STIAMO CERCANDO TE! :-)

Ciao! 🙂

Se stai leggendo questo articolo è perchè sei in cerca di lavoro. Bene!

Ti dico subito che la figura professionale che vogliamo inserire nel nostro staff, deve innanzitutto amare il mondo estetico ed avere una certa predispozione al contatto col pubblico.
Non lavorerai sola, quindi dovresti essere capace a lavorare in gruppo. Un’altra cosa per me davvero molto importante, è la tua disponibilità nel voler crescere professionalmente. Dico questo perchè, nonostante io abbia aperto la mia attività ben 14 anni fa, sono sempre in continuo aggiornamento. Il mondo estetico è in continua evoluzione e noi non possiamo rimanere indietro. Preferirei, inoltre, che tu avessi già un minimo di esperienza in ambito estetico e nel mondo delle nails.

Sai qual’è la parte più importante di qualsiasi attività? Il cliente! Ed io amo  le mie clienti. Ti dico questo perchè dovrai essere sempre gentile ed educata con loro :-), ad esse io devo molto! 🙂

A questo punto ti starai chiedendo: tu cosa offri?

Ti rispondo subito:
1) Un ambiente di lavoro  armonioso e sereno dove ci saranno momenti di superlavoro, ma anche momenti più leggeri dove è possibile ridere e scherzare.
2) Formazione ed affiancamento nel mio centro, dove quindi non ti sentirai mai sola.
3) L’opportunità di partecipare a corsi esterni relativi al settore, alla crescita personale, fino al marketing della vendita e della comunicazione. Questo, per essere preparata a 360 gradi.
4) Naturalmente, il discorso economico lo affronteremo in privato.

Pertanto, se hai queste qualità e caratteristiche, e ti piace cosa offro, ti invito ad inviarmi un curriculum al mio indirizzo di posta elettronica: m.samsara@libero.it o a contattarmi con un messaggio privato sulla mia pagina facebook, per fissare direttamente un appuntamento per un eventuale colloquio conoscitivo.

A presto

Monia

 

 

Sempre al passo con i tempi!

moniamarozzini

Quasi tutte le mie settimane iniziano con: UN BEL CORSO DI AGGIORNAMENTO! 🙂 Adoro scoprire trattamenti e prodotti nuovi e stare al passo con i tempi, per potervi offrire sempre interessanti novità.

Uno dei miei ultimi corsi l’ho fatto a Riccione, naturalmente sempre accompagnata dalle mie stupende Samsarine, anche loro assetate di novità! 🙂

samsarine

In questo corso in particolare si è parlato dei nuovi prodotti della Phytomer ed in particolare del trattamento VISO CITADINE. Si tratta un trattamento VITALE ANTINQUINAMENTO di nuova concezione con la sua particolare crema “SORBETTO” VISO E OCCHI.

citadine
Innanzitutto, è una crema che ci aiuta molto nella nostra routine quotidiana, in quanto dobbiamo applicare un unico prodotto sia per viso che per occhi, e poi, dà una piacevolissima sensazione come se fosse una boccata d’ossigeno, grazie alla sua innovativa texture “sorbetto” ultraidratante.

Citadine spazza via le microparticelle tossiche e ripara i danni cutanei causati dall’inquinamento. La sua forza, è data dalla composizione galenica (sorbetto) e dalla formulazione high tech, che riduce le macchie ed elimina i segni di stanchezza lasciandovi una pelle purificata, riossigenata e reidratata.
Può bastare? 🙂

La sensazione di freschezza che lascia, è assolutamente da provare! 🙂

Ogni volta che mi preparo per andare ad un corso, sono molto felice, perchè ho la possibilità di confrontarmi con altre persone di altri posti d’Italia, che vivono la mia stessa realtà professionale, e torno a casa sempre con qualcosa in più, sia a livello professionale che umano, e tutte le volte sono impaziente di raccontarvi e farvi scoprire tutto ciò che ho imparato.

Che dire? Amo il mio lavoro <3

Ciao ragazze, alla prossima!

Monia

6 trucchetti per mantenere l’abbronzatura

6 trucchetti per mantenere l’abbronzatura

Buongiorno carissime e ben trovate! Avete trascorso una bella estate spensierata? Mi auguro di sì! 🙂
So che molte di voi hanno raggiunto una bellissima abbronzatura ed eccomi a darvi qualche semplice consiglio per far si che non sparisca in fretta!

  1. Idratare la pelle.  Non dobbiamo infatti permettere che la pelle si secchi e si squami, pertanto dobbiamo idratarla sia con un’ottima crema che bevendo molta acqua (bere, bere, bere tanta acqua) 🙂
  2. Curare la nostra alimentazione. Consiglio di mangiare frutta e verdura ricche di vitamine, flavonoidi e betacarotene come pomodori, carote, peperoni, zucche gialle, albicocche, pesche…tutti prodotti di stagione che sono ottimi alleati di bellezza!
  3. Applicare un olio prima di fare il bagno. In questo modo creiamo una barriera che impedisce la desquamazione.
  4. Asciugarsi tamponandosi. Fare attenzione al modo in cui ci asciughiamo dopo aver fatto il bagno…non stressiamo troppo la pelle strofinandola…ma tamponiamola leggermente.
  5. Preferire i prodotti naturali. Il burro di karitè e l’aloe vera ci aiuteranno a mantenere l’abbronzatura in maniera dolce senza stressare la pelle.
  6. Evitare i profumi. Soprattutto quelli che contengono alcool in quanto questo andrebbe a seccare la pelle facilitando la desquamazione.

L’ultima cosa di cui volevo parlare in questo articolo è l’importanza della Vitamina D. Circa l’80% della popolazione ne è carente, ma è una componente essenziale per lo sviluppo ed il mantenimento delle ossa quindi, care amiche, sfruttiamo gli ultimi sprazzi di sole per farne scorta!

Un abbraccio ed al prossimo articolo!