Come affrontare i primi segni d’invecchiamento della pelle

Come affrontare i primi segni d’invecchiamento della pelle

Anche se invecchiare è inevitabile, possiamo comunque ritardare i segni dell’età sulla nostra pelle e agire per rallentarli. Ma quando inizia questo processo di invecchiamento?

Secondo gli esperti intorno ai 29 anni: è il momento in cui le fibre di collagene e l’acido ialuronico nella pelle iniziano a diminuire, facendole perdere elasticità. Esiste però una serie di abitudini anti-invecchiamento, che adesso ti illustro, per rendere la nostra pelle sempre giovane e sana.

Inizia con la prevenzione a 20 anni

Mantieni la tua pelle idratata, curala ed evita le lunghe esposizioni al sole (ma anche alle lampade abbronzanti), proteggila contro i dannosi raggi UVA (ultravioletto A) e UVB (ultravioletto B).

La pelle dei tuoi 30 anni

A quest’età puoi già vedere i primi segni di invecchiamento sulla pelle, che inizia a perdere idratazione e farsi rugosa e opaca. Prova dei trattamenti laser non invasivi che aiutino la produzione di collagene.

Come affrontare l’invecchiamento della pelle dei 40 anni

Segni sempre più visibili sulla pelle, si perde volume nel viso, specialmente sulle guance, l’elasticità diminuisce nella parte inferiore del viso e del collo. Anche in questo caso puoi agire con dei trattamenti per il ringiovanimento cutaneo naturale che aumentino le fibre elastiche, bloccando la formazione di rughe e di altre imperfezioni.

La pelle negli anni della menopausa

In questi anni il processo d’invecchiamento cutaneo è più rapido. Occorre un programma di cure più intenso perché la perdita di elasticità e d’idratazione della pelle è accelerata e più visibile. Usa una crema per il giorno per il rinnovo delle cellule e proteggi la pelle dal sole.

Idrata la pelle, che in quest’età diventa sempre più secca, con creme idratanti o oli per il viso.

Negli anni della menopausa e in quelli successivi la capacità della pelle di rinnovare le cellule superficiali rallenta e questo causa un accumulo di cellule morte sulla superficie che fa perdere il colore naturale della tua carnagione. Usa allora una maschera per il viso che aiuti a rimuovere quelle cellule morte e la pelle del tuo viso tornerà levigata, più fresca e idrata.

Hai problemi d’invecchiamento della pelle? Scrivici o vieni a trovarci al nostro centro e ne parleremo insieme!

LA STORIA DI MARIA. I SUOI RISULTATI

LA STORIA DI MARIA. I SUOI RISULTATI

Ciao a tutte! 🙂
Oggi volevo parlarvi di qualcosa di diverso dal solito, non scriverò un articolo “didattico”, ma vi racconterò la storia di Maria, una di voi, una cliente che si è presentata nel mio centro esattamente un mese fa, chiedendomi un aiuto. Non riusciva più a guardarsi allo specchio, si sentiva appesantita e questo le creava tanta insicurezza nel rapporto con gli altri. Mi disse che aveva provato diverse soluzioni, ma che nessuna di queste, le aveva fatto raggiungere i suoi obiettivi, quindi era parecchio demoralizzata e demotivata, ma doveva fare assolutamente qualcosa se voleva rimettersi il costume quest’anno!

Io l’ho fatta accomodare, le ho offerto una tisana ed abbiamo parlato a lungo, in tutta tranquillità, del suo stile di vita, abitudini alimentari e le ho fatto un check up completo e dettagliato del suo corpo.

tisana

Le ho subito ridato le speranze e le ho detto che se avesse seguito i miei consigli e si fosse sottoposta al mio metodo Silhouette Samsara, i risultati si sarebbero visti eccome! E non avrebbe dovuto aspettare neanche tantissimo tempo! Lei mi ha dato fiducia, ed ha deciso di intraprendere questo percorso insieme a me.

Maria è una donna di 45 anni, con diversi problemi, tra i quali la tendenza ad accumulare grassi, la pressione alta e problemi circolatori. La sua vita frenetica, l’alimentazione sbagliata e lo stress hanno fatto sì che passasse da una taglia 42 ad una taglia 48. Sempre di corsa, divisa tra marito, figlio e casa, si era lasciata andare, come la maggior parte di noi. So già che tante di voi si staranno riconoscendo in Maria, ed è proprio per questo che voglio portarvela come esempio.

La prima cosa che bisogna fare, è prendersi un pò di tempo per sè. Lo consiglio spesso nei miei articoli e nei post sulla mia pagina Facebook. Ecco, essere venuta nel mio centro in cerca di aiuto è stato un buon punto di partenza per Maria. Vedere che aveva voglia di ricominciare a volersi bene, mi ha rallegrata molto. Ma veniamo al punto:

In cosa consiste il metodo Silhouette Samsara a cui si è sottoposta Maria? Quali trattamenti ha fatto e che risultati ha raggiunto?

Parto subito dai risultati: Maria, dopo solo un mese ha perso 2,5 kg, 28 cm totali, grasso addominale, quindi meno pancia, meno cellulite, è diventata più tonica, più leggera e rassodata. E vi mostro di seguito le foto del prima e del dopo:

SLIDE1-01 SLIDE2-01 SLIDE3-01

I trattamenti ai quali Maria si è sottoposta sono i seguenti:

1 – Trattamento preparatorio DETOX che consiste in uno scrub fango autoriscaldante assorbigrasso seguito da massaggio drenante

2 – Guanto conduttivo EXA: è un particolare trattamento fatto con appositi guanti che mandano onde elettromagnetiche, impulsi, che stimolano le cellule del corpo. La sensazione che si prova è unica! Questi guanti sono in grado di modellare, scolpire, armonizzare, rassodare, tonificare e levigare. Fantastici!

guantiexa

3 – Trattamento di Modellamento Intensivo Exa con Fosfacidilcolina e cioè un apposito trattamento che rimodella la Silhouette e riduce i depositi   adiposi. Questo trattamento combatte il rilassamento dei tessuti cutanei dei glutei con una forte azione rimodellante. Per avere glutei ALTI E BEN       DEFINITI!

modellamento intensivo

4 – Autocura domiciliare; le ho consigliato 3 prodotti specifici per il suo caso da utilizzare a casa seguendo le mie istruzioni.

Abbiamo deciso di fare 8 sedute, 2 volte a settimana.

I risultati del mix di trattamenti li potete vedere dalle foto, ma la sensazione di leggerezza e benessere che si prova dopo averli fatti….bè quella non riesco a descriverla in questo articolo! 🙂

Se anche voi vi trovate nella stessa situazione di Maria e volete sapere qualcosina in più…lasciatemi un commento qui sotto, oppure scrivetemi un messaggio privato su faceboook, vi risponderò appena posso!

A presto

Monia

 

 

LIBERATI DAGLI INESTETISMI CON IL TRATTAMENTO MYA!

LIBERATI DAGLI INESTETISMI CON IL TRATTAMENTO MYA!

Ciao! Eccomi con un nuovo articolo!
Gennaio è sempre stato il mese dei buoni propositi e del: “mi voglio rimettere in forma dopo le abbuffate delle feste” :-).

A questo proposito volevo venirti in aiuto parlandoti di un trattamento rivoluzionario che è SNELLENTE, RIMODELLANTE ED ANTICELLULITE.
Si tratta del MYA, un trattamento firmato Cesare Quaranta.

Perchè è rivoluzionario?

Lo è, perchè emette contemporaneamente elettrostimolazione ed ultrasuono dallo stesso apparecchio. E sai questo cosa significa? Che si guadagna in termini di tempo e di qualità. Tempo, perchè i risultati si vedono prima, qualità, perchè saranno frutto delle due cose e dureranno più a lungo.

Ma cosa fa l’elettrostimolazione?

L’elettrostimolazione aiuta a riattivare la circolazione venosa e linfatica, agendo sul ristagno dei liquidi, rallentando la formazione della cellulite.

E l’ultrasuono?

L’ultrasuono invece, va ad indebolire la struttura del tessuto cellulitico, contribuendo al progressivo scioglimento del nodulo di cellulite.

Il trattamento MYA, permette inoltre, di fare un TEST BIO-IMPEDENZIOMETRICO. Ti starai sicuramente chiedendo, che cos’è questo parolone? 🙂
Niente di così complicato! Infatti, attraverso il semplice posizionamento di elettrodi adesivi, sulla mano e sul piede ed inserendo semplici dati come età, altezza, struttura morfologica, sesso e peso, è possibile elaborare la massa magra, le acque ed il numero di sedute necessarie per risolvere il tuo problema, non quello di un’altra! 🙂

TRATTAMENTO MYA

Saranno trattamenti snellenti, drenanti, cellulite e rassodanti.
Il bello è che possiamo combinare ben 11 programmi per creare un percorso fatto apposta per te!

Questo trattamento è inserito in un metodo ancora più complesso che ho voluto chiamare metodo Silhouette Samsara, un vero e proprio percorso studiato per il miglioramento del corpo che ho messo a punto per te, dopo anni ed anni di studi e di pratica. Ma di questo te ne parlerò meglio in un video che sto preparando, perchè è un argomento che mi sta molto a cuore…..quindi…..seguimi sulla mia pagina che lo pubblicherò a breve!

Come al solito spero di essere stata chiara, ma soprattutto di esserti stata utile e di averti fatto conoscere uno strumento utile per liberarti dei fastidiosi inestetismi.

A presto

Monia

Cellulite e ritenzione idrica, sono la stessa cosa?

Cellulite e ritenzione idrica, sono la stessa cosa?

Ciao a tutte e ben trovate! In questi giorni si parla moltissimo di cellulite, ma sapete la differenza che c’è tra questa e la ritenzione idrica? Perchè è proprio mentre faccio i trattamenti per debellarla, che mi accorgo che tante di voi pensano che sia la stessa cosa.
MA NON E’ COSI’. Quindi questo articolo nasce per fare un pò di chiarezza. 🙂

Cos’è la Cellulite?

E’ un inestetismo della pelle che si manifesta con il famoso aspetto “a buccia d’arancia”; in parole povere, si tratta di un aumento di volume delle cellule adipose. Essa può formarsi a causa di numerosi fattori quali, una vita sedentaria, una dieta squilibrata o fattori genetici ereditari.

Cos’è la Ritenzione idrica?

E’ la tendenza a trattenere i liquidi che si accumulano negli spazi interstiziali causando gonfiori sulle parti che noi tutte conosciamo quali addome, cosce, glutei e caviglie.
Concludendo possiamo dire che cellulite e ritenzione idrica sono due condizioni distinte ma fortemente collegate tra loro dal momento in cui la ritenzione idrica può portare alla cellulite. Entrambe si manifestano attraverso fastidiosi gonfiori e pesantezza delle arti inferiori.

Cosa provoca la Cellulite?

  • dieta squilibrata
  • ritenzione idrica
  • mancanza di esercizio fisico
  • indossare indumenti troppo attillati o portare tacchi alti

Cosa provoca la Ritenzione Idrica?

  • alimentazione ricca di sale
  • cattivo funzionamento del sistema venoso
  • abuso di certi tipi di farmaci quali ad esempio antinfiammatori.

Il mio consiglio a questo punto è fare attività fisica, bere molta acqua (vi sembrava che non ve lo dicessi eh? :-)) e fare dei trattamenti mirati che fanno vedere importanti risultati già dalle prime sedute!

Spero come al solito di esservi stata utile e ci sentiamo presto! 🙂

Bacione